Dolori Reumatici negli Anziani: cosa sono e come trattarli

dolori reumatici anziani

Uno dei problemi più diffusi soprattutto superata la soglia della terza età è quello riguardante i dolori reumatici. Presenti soprattutto negli anziani, questi dolori si presentano solitamente localizzati alle ossa, ai muscoli e alle articolazioni, andando dunque ad indebolire il nostro corpo sotto diversi punti di vista.

È proprio questa una delle principali caratteristiche dei dolori reumatici negli anziani, che quindi non trovano una sola causa specifica come motivazione del disturbo, ma possono essere dovute ad una serie di combinazioni di fattori che vanno banalmente dall’umidità, alle infiammazioni fino a patologie ben più gravi.

Per avere un quadro ampio e chiaro del tema, andiamo a vedere quali sono i dolori reumatici negli anziani più diffusi, per poi capire come trattarli.

Dolori Reumatici negli Anziani: quali sono i più diffusi

Dopo aver anticipato cosa sono i dolori reumatici negli anziani, entriamo ora nel dettaglio di questa problematica servendoci anche di alcuni dati statistici che aiuteranno a identificare meglio ciò di cui parliamo. Secondo la Società Italiana di Reumatologia (SIR), ad esempio, possiamo individuare fino a tredici diversi gruppi di malattie reumatiche; quest’ultime possono colpire indifferentemente adulti o bambini, uomini o donne, sebbene in questo caso ci concentreremo sugli anziani.

Ad ogni modo, senza entrare in tutte e tredici le categorie, possiamo sintetizzare di seguito le quattro tipologie di dolori reumatici più diffusi, accorpandole quindi in una sorta di macroarea.

  • Reumatismi infiammatori
  • Reumatismi degenerativi
  • Reumatismi extra-articolari
  • Reumatismi di natura metabolica

Reumatismi infiammatori

Procedendo per ordine, ci concentreremo ora sui reumatismi infiammatori, una delle prime tipologie di dolori reumatici più frequenti. Con questo termine, come facilmente intuibile dalla definizione, ci si riferirà a tutti quei problemi che trovano nell’infiammazione l’origine del disturbo.

I reumatismi infiammatori, inoltre, vengono classificati anche tra i peggiori in assoluto perché sono la risposta del nostro stesso sistema immunitario, il quale interpreta determinate parti del nostro corpo come potenzialmente pericolose, andandole ad attaccare. È questo il caso delle artriti croniche, e più nello specifico dell’artrite reumatoide, della spondiloartrite e delle connettiviti.

Reumatismi degenerativi

In questa area rientrano invece tutti i dolori reumatici negli anziani dovuti al degrado ed all’usura di determinate articolazioni del corpo dei nostri cari; colonna vertebrale, anca, ginocchio e mani sono le zone maggiormente colpite da questa tipologia di dolore, mentre è l’artrosi la patologia che più di tutte si configura come una vera e propria malattia reumatica di tipo degenerativo.

Ricordiamo che l’artrosi si può a sua volta classificare in primaria e secondaria, laddove con il primo termine si indicherà il problema dovuto ad un’alterazione metabolica della cartilagine articolare; diversamente per secondaria si intenderà un tipo di artrosi causata da una malattia secondaria.

Reumatismi extra-articolari

Allontanandosi dalle articolazioni, si può ritrovare una terza categoria di dolori reumatici negli anziani che coinvolge principalmente l’aspetto muscolare e quello dei tessuti, in generale. Tra i reumatismi extra-articolari più diffusi troviamo senza dubbio borsiti, tendiniti e tutto quell’insieme di problemi che rientra nel campo della fibromialgia.

A differenza dei casi precedenti, questi dolori si presenteranno sotto forma di stanchezza e senso di affaticamento anche a seguito di sforzi piccolissimi.

Reumatismi metabolici

Il tema legato al metabolismo chiude il quadro complessivo dei dolori reumatici negli anziani; con questo termine si farà riferimento ai problemi dovuti ad un malfunzionamento del nostro sistema metabolico. Il caso emblematico è la gotta, una patologia per cui l’organismo produrrà una quantità eccessiva di acido urico senza riuscire poi ad espellerlo.

Dolori Reumatici negli Anziani: come trattarli

Naturalmente, come abbiamo avuto modo di constatare esistono diverse tipologie di dolori reumatici, specialmente negli anziani. È questo il motivo per cui è difficile individuare un solo ed unico trattamento dedicato a questo problema, perciò, vale la pena concentrarsi sulle misure preventive, soprattutto nelle persone in età avanzata.

In quest’ottica i consigli più utili sono quelli riguardanti la cura dell’alimentazione, favorendo l’assunzione di frutta e verdura, controllo del peso e soprattutto attività fisica regolare. Sono interventi che valgono in senso assoluto per prevenire la maggior parte dei problemi di natura fisica ma ovviamente nei casi di dolori intensi è sicuramente consigliabile rivolgersi ad un medico specialista per valutare una cura farmacologica o trattamenti fisioterapici, massaggi e simili che senza dubbio contribuiscono positivamente sul benessere del corpo.

Contattaci oggi per avere maggiori informazioni o prenotare la tua PROVA GRATUITA
Lascia un commento

Vuoi ricevere MyMed per una prova gratuita a casa tua?

Richiedi un appuntamento a casa tua con un nostro specialista per conoscere la soluzione più adatta alle tue esigenze e provare di persona l'efficacia di MyMed. La prova è gratuita e non prevede nessun impegno, e se deciderai di acquistare, con la formula soddisfatti o rimborsati avrai anche tutto il tempo di valutare i benefici dell’apparecchio.