Guarire dalla borsite: esistono rimedi naturali?

borsite rimedi naturali

Nel nostro corpo esistono circa centocinquanta borse sierose in corrispondenza delle articolazioni: queste hanno il compito di fare da cuscinetto tra tendini, legamenti e ossa, e difatti si trovano in quei punti in cui i tessuti sfregano l’uno contro l’altro durante i movimenti. Per diverse ragioni, queste borse possono infiammarsi improvvisamente e provocare dolore.

La borsite è proprio quel processo infiammatorio che colpisce le borse sierose di un’articolazione, in particolare nella zona delle ginocchia, dei gomiti, delle spalle e dei piedi. In presenza dei sintomi iniziali bisogna rivolgersi al più presto ad uno specialista. Oltre ai medicinali, i primi alleati per contrastare questo disturbo sono un adeguato riposo e una postura corretta: è fondamentale ridurre al minimo i movimenti dell’articolazione non appena compare il gonfiore. In aggiunta esistono dei rimedi naturali in grado di lenire l’infiammazione e attutire il dolore, in attesa di sottoporsi alla cura definitiva. Scopriamoli insieme.

Rimedi Naturali borsite: quali sono

Ghiaccio

La terapia del freddo è il rimedio più conosciuto ed efficace per ridurre il gonfiore e “addormentare” il dolore. Mettendo qualche cubetto in una borsa per il ghiaccio, oppure in un sacchetto di plastica, e applicando il tutto sulla parte interessata il flusso sanguigno si riduce, e con esso l’infiammazione e il gonfiore che causano sofferenza. È bene anche mantenere l’articolazione il più possibile in scarico al di sopra del cuore. Il ghiaccio va usato per un massimo di quindici minuti di fila: tenerlo per più tempo non solo è inutile, ma può scaturire principi di congelamento della cute e addirittura effetti infiammatori. Per questo il consiglio è quello di ripetere il trattamento varie volte nell’arco della giornata, per archi di tempo relativamente brevi.

 

Aceto di mele

L’aceto di mele è un primo toccasana naturale per trattare la borsite. I minerali presenti al suo interno, su tutti il magnesio, il calcio, il potassio e il fosforo, possono aiutare ad attenuare i processi infiammatori che affliggono le articolazioni. Facilmente reperibile in dispensa, questo condimento è in grado di ripristinare l’alcalinità del corpo in maniera tale da ridurre l’infiammazione. È sufficiente preparare un impacco con un fazzoletto di cotone imbevuto di un composto di aceto di mele crudo e pochi grammi di miele biologico. Una volta pronto, l’impacco va apposto sulla zona dolente e va lasciato agire per una ventina di minuti, prima di risciacquare con acqua tiepida. Il trattamento va eseguito quotidianamente.

 

Oli essenziali

Diversi oli essenziali possono rivelarsi davvero proficui nella battaglia contro la borsite. Quelli più indicati sono l’olio di noce moscata, particolarmente adatto per le sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie, l’olio essenziale di menta, il cui ingrediente principale è il mentolo, composto utilizzato fin dall’antichità per curare dolori e infiammazioni, e l’olio di cocco, molto utile nel ridurre arrossamento e sensazione di bruciore. Basta spalmare qualche goccia di questi oli e massaggiare in senso circolare. Praticando dei massaggi con questi oli naturali si avvertirà presto una sensazione di sollievo.

 

Zenzero

Lo zenzero può vantare proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e analgesiche simili a quelle di farmaci come aspirina e ibuprofene. Questa pianta originaria dell’estremo Oriente migliora anche la circolazione e aiuta a trattare efficacemente la borsite. Grattugiando pochi grammi di zenzero e avvolgendolo in una garza, bisogna imbevere quest’ultima in una tazza di acqua calda e applicarla come un impacco sulla zona interessata per una ventina di minuti. Il trattamento si può ripetere per due o tre volte al giorno.

Rimedi borsite: la magnetoterapia

Oltre alle soluzioni prettamente naturali, esistono delle terapie alternative molto utilizzate per alleviare le patologie infiammatorie. La magnetoterapia, in particolare, è ritrovato recente che sfrutta le onde elettromagnetiche per trattare simili problematiche.

Le onde elettromagnetiche sono in grado di interagire con le cellule, ripristinando l’equilibrio biochimico cellulare a fini terapeutici. I magneti vengono applicati sulla parte dolente e creano il campo magnetico da infondere grazie all’energia prodotta da un computer e trasportata dai cavi di collegamento.

Lascia un commento

Vuoi ricevere MyMed per una prova gratuita a casa tua?

Richiedi un appuntamento a casa tua con un nostro specialista per conoscere la soluzione più adatta alle tue esigenze e provare di persona l'efficacia di MyMed. La prova è gratuita e non prevede nessun impegno, e se deciderai di acquistare, con la formula soddisfatti o rimborsati avrai anche tutto il tempo di valutare i benefici dell’apparecchio.